Digital Marketing

Migliore esperienza mobile: quali strumenti possono aiutare

esperienza mobile

Dai dati forniti da Audiweb relativi alla fruizione dell’online nel giorno medio, è confermata la crescita positiva degli utenti online da smartphone: parliamo del +137,7% rispetto a gennaio 2018.

Il dispositivo a cui la maggior parte delle persone si rivolge quando vuole conoscere, cercare o acquistare qualcosa, è il mobile, pertanto è importante offrire esperienze all’altezza delle aspettative anche su questo device. È in quest’ottica che Google ha aggiornato due strumenti con lo scopo di guidare la crescita del web mobile.

Stiamo parlando di Test My Site e RCS Business Messaging. Vediamoli nel dettaglio.

Test My Site

Quanto è importante avere un’esperienza mobile veloce? Secondo SOASTA (The State of Online Retail Performance), un ritardo di un secondo nei tempi di caricamento mobile può influire sul tasso di conversione fino al 20%. Ecco perché già nel 2016 Google ha creato Test My Site, uno strumento che consente alle aziende di verificare la velocità delle singole pagine mobili e ricevere alcuni consigli sulle eventuali correzioni.

Muoversi alla velocità dei dispositivi mobili significa apportare le modifiche necessarie per migliorare continuamente.

La nuova versione di Test My Site introduce diversi miglioramenti. Le aziende infatti ora possono vedere:

  • La velocità sia del sito completo sia delle singole pagine,
  • Il confronto della velocità del sito/pagina rispetto al mese precedente,
  • Se il ranking della velocità è Fast, Average o Slow,
  • La velocità del sito paragonato a quelli dello stesso settore,
  • Il potenziale impatto della velocità del sito sulle entrate,
  • Un elenco dettagliato delle correzioni consigliate per aumentare la velocità su un massimo di 5 pagine,
  • Un report completo da condividere con il proprio team.

Con il nuovo Test My Site, le aziende hanno un’unica destinazione per misurare, valutare e agire sulla velocità del sito in versione mobile: è il primo passo verso una grande esperienza per gli smartphone.

Business Messaging attraverso l’RCS

La messaggistica è un’altra area in cui le aziende possono investire per migliorare l’esperienza mobile. Gli SMS, il formato in cui milioni di aziende si affidano oggi per raggiungere gli utenti, è limitato a 160 caratteri e offre pochissime immagini e interazioni.

RCS (Rich Communications Services) aggiorna il sistema di SMS con branding, verifica aziendale, rich media, risposte e azioni suggerite, e analisi. In questo modo le aziende possono offrire esperienze interattive rapide e brandizzate direttamente all’app di messaggistica predefinita di un telefono cellulare. Ad esempio possono dare aggiornamenti sui voli, notifiche di consegna dei pacchi, e così via.

Per ora le aziende che utilizzano l’RCS sono solo negli Stati Uniti, tuttavia Google informa che nei prossimi mesi altri marchi introdurranno questo tipo di esperienze anche in Europa. Entro il 2020 infatti l’86% degli smartphone riuscirà a supportare i RCS e avere quindi migliori esperienze di consumo.

Per ulteriori informazioni su RCS Business Messaging, visita il sito qui

Fonti:

https://blog.google/products/ads/tools-build-better-mobile-experience/?fbclid=IwAR3yjetTcm0rZ1QWDKlr8SAuvcmcRcOTs_ycgwnq-zY-vnSEDpx10-9FVVQ

Total digital audience di Gennaio 2019. Audiweb powered by Nielsen

https://mobile.hdblog.it/2018/02/23/google-rcs-business-to-consumer/

https://www.01net.it/strumenti-google-mobile-experience/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *