Digital Marketing

Email Marketing: ecco come ottimizzare le proprie campagne

email-marketing

Secondo un recente studio a livello mondiale relativo l’email marketing di Return Path, un quarto delle email inviate non raggiunge la casella inbox. Questo significa avere un basso tasso di recapito.

Quali sono i fattori che influenzano il tasso di recapito?

Le motivazioni che stanno dietro ad una bassa percentuale di messaggi che arriva nella casella di posta in arrivo, sono diverse. Tra i principali fattori troviamo:

  • messaggi non coerenti o rilevanti per il destinatario,
  • database di contatti non curato,
  • presenza di parole a rischio spam nell’oggetto dell’email,
  • errori di codice HTML che potrebbero non far apparire ai destinatari l’email in modo corretto.
Quali parole spam evitare nell’oggetto di una mail?
Ecco alcuni termini da evitare durante la stesura di un oggetto per evitare che i messaggi finiscano in posta indesiderata.

Indicatori di offerta, come “Gratis”, “Regalo” e “Prestito”.
Indicatori di urgenza, come “Tempo limitato” e “Affrettati”.
CTA legate al denaro, come “Chiedi un preventivo” e “Compra ora”.
Teaser, come “Non crederai ai tuoi occhi”.

Come fare per ottimizzare le campagne di email marketing?

Diverse piattaforme professionali di invio di Email e SMS forniscono delle guide finalizzate ad aumentare il tasso di recapito e garantire quindi che ogni mail raggiunga il destinatario corretto. Ecco i principali consigli.

Database: meglio qualità o quantità?

Ovviamente la qualità! Ecco perché è necessario curare e pulire il proprio database di contatti, gestendo in modo tempestivo eventuali errori di recapito, e disiscrizioni/iscrizioni degli utenti, anche da social.

Nello specifico, per quanto riguarda le iscrizioni, è importante scegliere form chiari, inserendoli in comunicazioni tattiche come campagne sui social o landing page dedicate. È necessario inoltre evidenziare i vantaggi che derivano dall’iscrizione, che possono essere aggiornamenti su argomenti esclusivi di interesse, sconti speciali, coupon e così via.

Bisogna infine scegliere una frequenza di invio in base all’apertura delle email da parte dei destinatari. Per i meno attivi si può optare per la creazione di una campagna di re-engagement.

Il messaggio: cosa deve risaltare?

Ogni messaggio che si invia deve essere di qualità ed efficace dal punto di vista comunicativo. Non va mai dimenticato il proprio target di riferimento: ecco perché è fondamentale utilizzare una linea grafica e tone of voice coerenti con il proprio pubblico.

Prima dell’invio inoltre bisogna rileggere il testo più e più volte, controllando che le informazioni più importanti siano nelle prime righe e inserendo CTA (call to action)  ben visibili.

Se si è indecisi su quale oggetto della mail stimoli maggiormente l’apertura, optare per l’A/B test permette di avere risultati più efficaci.

Come usare strategicamente i dati?

Dopo l’invio, le azioni degli utenti possono essere tracciate in modo tale da avere informazioni sul giorno e orario di invio più performante, sul device maggiormente utilizzato, sull’efficacia grafica, sull’interesse dei contenuti, sulla qualità e chiarezza delle CTA, etc.

Le statistiche aiutano anche ad identificare i destinatari inattivi: ecco perché è importante pulire costantemente il proprio database.

Non solo: i dati aiutano a capire chi sono gli utenti con un tasso di apertura/clic maggiore, e questo permette di creare messaggi ad hoc per costruire e mantenere un rapporto di fiducia.

Consigli da seguire per avere una email marketing di successo

Questi sono solo alcuni dei consigli che possono aiutare a creare una strategia di email marketing performante, che catturi i l’attenzione del lettore, lo fidelizzi e, se è negli obiettivi, lo induca a compiere delle azioni specifiche. 

I vantaggi della creazione una campagna strategica di email marketing sono molteplici, tra i principali troviamo: 

  • la costruzione di un rapporto diretto con il lettore, 
  • ottimi ritorni sull’investimento,
  • una riduzione di costi rispetto ad altri strumenti pubblicitari.

Ti serve una consulenza?

Affidati a noi per avere un supporto a 360° nella creazione e gestione delle campagne strategiche di email marketing. Come?

Fonti:

MailUp Academy

Return Path

MailUp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *