Digital Marketing

ECommerce più coinvolgenti con le Instagram Stories

storie instagram per ecommerce

Con 400 milioni di persone che utilizzano Instagram Stories ogni giorno nel mondo, era solo una questione di tempo prima che Instagram offrisse un modo per acquistare sulla piattaforma.

Le Storie di Instagram non sono solo divertenti e creative, ma aiutano anche a rafforzare l’identità e la consapevolezza del brand, creare una connessione più forte con il pubblico e attirare traffico sul sito web.

Poiché contenuti momentanei, sono anche un interessante “terreno di prova” per testare le proprie idee: se una storia riceve risposte positive e viene visualizzata senza interruzioni, si può pensare anche di pubblicarla come post o adattare l’idea su un altro canale.

Vale la pena lavorare sulle Instagram Stories nonostante vivano solo 24 ore?

Assolutamente sì.

Nonostante i contenuti permanenti aiutino a creare autorità del brand e generare lead e vendite, il contenuto temporaneo crea maggiore connessione e coinvolgimento. Vediamo perché:

  • È autentico. Questo tipo di contenuto permette di presentare eventi in tempo reale, umanizzare il marchio e consente al brand di essere più genuino. Non solo, un recente sondaggio effettuato da Facebook IQ ha mostrato che per il 33% degli intervistati l’interesse per una marca è cresciuta dopo averla vista nelle Stories.
  • Crea un “senso di urgenza”: Poiché il contenuto momentaneo su Instagram è accessibile per un breve periodo, aumenta la paura per gli utenti di essere tagliati fuori (FOMO- Fear of missing out) e quindi il pubblico intraprende azioni rapide per non perdersi i contenuti.
  • Non è invasiva: Questi post vengono visualizzati in un feed separato e ogni utente decide se desidera guardare le storie o meno. Si tratta di un ottimo modo per condividere le informazioni senza intasare il feed principale con i contenuti.

Instagram Stories per gli eCommerce

Le Instragram stories hanno recentemente implementato la loro funzionalità per gli eCommerce grazie ad un nuovo sticker.

L’icona di una shopping bag all’interno di una storia permette infatti ai follower di scoprire ulteriori dettagli sul prodotto ed effettuare un acquisto.

Oltre al grande risparmio di tempo per gli utenti interessati al prodotto, ciò che rende questa funzionalità così interessante è che anche le piccole imprese con meno di 10.000 follower possono indirizzare il traffico verso i loro prodotti attraverso le loro storie.

Perché utilizzare le Instagram (IG) Stories?

I numeri parlano da soli:

  • 400 milioni di account utilizzano le storie di Instagram ogni giorno.
  • 1/3 delle storie di Instagram più viste provengono da aziende.
  • Le Instagram Stories hanno aumentato il tempo trascorso sulla piattaforma da 15 a 32 minuti al giorno.
  • Una storia aziendale su cinque riceve un messaggio diretto dagli utenti.
  • L’80% degli utenti di Instagram segue almeno un’azienda sulla piattaforma.
  • Il 60% degli utenti utilizza la piattaforma per scoprire nuovi prodotti.
  • Di quel 60%, il 75% si impegna ulteriormente con un marchio quando trova quello che sta cercando.

Come utilizzare efficacemente le IG Stories? Alcuni casi studio

Con oltre 25 milioni di profili aziendali su Instagram e un algoritmo in continua evoluzione, come il tuo brand dovrebbe sfruttare le stories per distinguersi?

Ecco alcuni brand che utilizzano efficacemente le Instagram Stories.

Coach e il weekend a New York

Coach, prestigiosa azienda di accessori di lusso Americana, ha utilizzato le Instagram stories per raccontare una storia intorno alla sua borsa Parker.

Invece di mostrare subito il prodotto, prima attrae i fan con una scena di New York, aiutandoli ad immaginare i posti in cui avrebbero usato la borsa, poi invita all’acquisto attraverso un primo piano della stessa.

La tecnica utilizzata dal brand è stata quella di immaginare il prodotto nella quotidianità, rendendolo essenziale.

Anthropologie per i fan sotto i riflettori

La campagna #MyAnthropologie sfoggia gli abiti e gli accessori del brand indossati dai fan di Instagram.

Questa Instagram Story permette di evidenziare i prodotti utilizzando foto autentiche e genuine dei fan invece dei classici modelli.

Inoltre offre ai fan un motivo per pubblicare i loro ultimi acquisti Anthropologie, aumentando la consapevolezza del marchio e la fedeltà dei clienti.

Infine, “condividere il proprio contenuto” è un modo praticabile dai clienti reali che permette di godersi il proprio turno sotto i riflettori.

Sephora coinvolge i fan con sondaggi

Se i prodotti o servizi soddisfano le aspettative dei clienti, è molto più probabile garantire acquirenti nuovi e ripetuti. Ciò significa che i marchi dovrebbero mantenere una chiara attenzione alla soddisfazione del cliente: un modo divertente e interessante per farlo è utilizzare i sondaggi nelle Stories come Sephora, che incoraggia i follower a votare.

Per gli utenti è un modo per condividere le loro preferenze sui prodotti e per essere ascoltati, mentre per i professionisti del marketing è un modo per raccogliere i feedback dei clienti e apprendere ciò che i follower preferiscono.

Barkbox sfrutta una tendenza

Barkbox, azienda che vende confezioni personalizzati di prodotti per cani, dimostra che qualsiasi marchio può guadagnare in visibilità extra sfruttando un argomento di tendenza, anche se non ha nulla a che fare con il proprio settore specifico.

Barkbox ha deciso di fotografare la New York Fashion Week con il suo umorismo caratteristico, collaborando con un cane Insta-famoso chiamato “Fern”.

Gli eventi sono un modo efficace con cui i marchi utilizzano con successo Instagram Stories. Il linguaggio può essere essere giocoso, serio, ironico: l’importante è essere fedele al proprio marchio.

REI offre una soluzione per i problemi di tutti i giorni

Un modo semplice ed efficace per dimostrare un caso d’uso per il prodotto è stato effettuato da REI, azienda di abbigliamento sportivo.

L’idea della sua Instagram Story è partita dal fatto che, durante la stagione invernale, sono difficili le condizioni di corsa all’aria aperta per gli sportivi del Nord America, dove si trovano la maggior parte dei clienti.

La storia per rappresentare l’idea inizia con una scusa comune che impedisce ai corridori di uscire (“è troppo fangoso“). Successivamente il problema viene risolto grazie alle scarpe da corsa rappresentate nel secondo video, dove è visibile il nome del prodotto e, poiché le scarpe camminano attraverso lo schermo lasciando impronte fangose sulla loro scia, aiutano i fan a immaginare di correre con loro. Il racconto termina con la proposta delle scarpe, con un link per l’acquisto.

Trovare problemi comuni dei propri clienti che il prodotto è in grado di risolvere in modo univoco aiuta a creare storie ad hoc.

KFC per ampliare il pubblico

KFC, catena di pollo fritto, è ancora un brand nuovo sul mercato italiano ed è amato da teenager e giovani.


Le Storie di Instagram non sono solo divertenti e creative, ma aiutano anche a rafforzare l’identità del brand e attirare traffico sul proprio sito web.Aumentare la notorietà del brand tra questi gruppi di pubblico è fondamentale. Instagram Stories, in particolare, ci ha permesso di mostrare i contenuti creativi al meglio, raggiungendo un pubblico di millennial nel proprio ambiente nativo. Creatività particolari in un canale pertinente hanno garantito il successo della campagna.

Benedetta Jacopetti, Marketing Manager, KFC Italia

Volendo raggiungere un pubblico italiano diversificato, KFC ha infatti creato un’unica inserzione video a 360° e interattiva, uno spazio circolare per mostrare coppie e amici appartenenti a vari gruppi demografici mentre ballano, immergono il pollo nelle salse e gustano il Dipping Bucket di KFC. L’aggiunta di un hashtag nell’inserzione la rendeva ancora più interattiva.

Al termine della campagna, il fast food di pollo ha ottenuto ottimi risultati, aumentando di 31 punti il ricordo dell’inserzione, di 9 punti la notorietà del brand e di 23 punti la percezione positiva tra le donne di 25-34 anni.

Sprite, la bevanda dinamica

Anche Sprite ha utilizzato le IG Stories per migliorare il proprio posizionamento tra i giovani, proponendosi come brand divertente e dinamico. E sono bastati 15 secondi per mostrare la storia del brand, usando musica e ritmo adeguati e inviando un messaggio chiaro. Seguendo il tema dello slogan #NacidosParaRefrescar (Nata per rinfrescare), il video ha proposto l’idea che con Sprite sia possibile superare gli ostacoli e che si tratta della bevanda per i giovani che corrono dei rischi per realizzare i loro sogni.

Tale idea è stata rappresentata da un ragazzo che con un salto mortale all’indietro apriva in modo divertente una Sprite con la didascalia “DISSETATI A 360°”. Uno studio sul Brand Effect di Nielsen ha misurato risultati sbalorditivi: un aumento di 4 punti nella notorietà top of mind, un aumento di 18 punti nel ricordo dell’inserzione e di 2 punti nella percezione positiva del brand.

Ora tocca a te

Per vendere con le Instagram Stories più sei autentico, meglio è. Sperimenta nuove funzionalità, presta attenzione a determinate tendenze e comportamenti degli utenti, fai attenzione agli hashtag più diffusi e coinvolgi i tuoi follower in modo genuino.

Ricordati però di muoverti in modo sensato e pianificato.

Ti serve una consulenza?

Fonti:

https://www.shopify.com/blog/how-to-use-instagram-stories

https://marketingland.com/instagram-stories-the-future-of-e-commerce-254942

https://blog.hootsuite.com/instagram-statistics/

https://www.facebook.com/business/news/insights/how-can-marketers-create-compelling-instagram-stories-ads

https://later.com/blog/shoppable-instagram-stories-stickers/

https://nealschaffer.com/brands-using-instagram-stories/

https://foundr.com/instagram-ephemeral-content/

https://later.com/blog/instagram-stories-ads/

https://later.com/blog/instagram-stories-for-business/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *